Il nostro ambiente

Fare di più con meno

Operare secondo un modello di economia circolare, riducendo il proprio impatto ambientale e contribuendo a mitigare i cambiamenti climatici; agire con rigore per un uso responsabile delle risorse naturali.

AB Mauri applica un modello circolare per la massima valorizzazione agroalimentare e l’ottimizzazione energetica dei propri cicli produttivi, facendo leva sulle tecnologie innovative e la naturalità delle produzioni della filiera.

AB Mauri produce lievito, il cui processo di coltura è un perfetto esempio di economia circolare.

Il lievito è infatti un prodotto alimentare naturale ottenuto attraverso la coltivazione in un terreno di coltura composto principalmente da melasso. Il melasso è un coprodotto naturale che si genera nel processo di produzione dello zucchero che, insieme all’acqua e a piccole quantità di elementi nutritivi quali vitamine e oligominerali. Le cellule di lievito crescono e si moltiplicano in modo esponenziale grazie all’apporto di ossigeno fornito da grossa quantità di aria.

Privato del suo contenuto di zucchero, il melasso viene concentrato per ottenere fertilizzanti naturali e mangimi per la nutrizione animale, chiudendo il circolo virtuoso.

Si tratta di un perfetto esempio di economia circolare nel quale un ciclo di produzione recupera i materiali di scarto naturali che diventano, a propria volta, materie prime per un processo produttivo che con i suoi sottoprodotti contribuisce, a sua volta, a processi produttivi diversi.

AB Mauri investe continuamente per ridurre progressivamente il consumo di energia primaria, contribuendo così al contrasto del cambiamento climatico.

Fare la nostra parte nella sfida del cambiamento climatico è in cima alla nostra agenda. È per questo che le nostre attività considerano prioritario aumentare l'efficienza energetica e ridurre le emissioni nelle operations.

Lo stabilimento di Casteggio è dotato di un impianto di cogenerazione che produce tutta l’energia elettrica ed il calore usati nel sito per la produzione del lievito, partendo dal gas naturale e con un processo a ciclo combinato cogenerativo molto efficiente.

L’uso di energie rinnovabili attraverso l’installazione di 576 pannelli fotovoltaici che forniscono il 20% del fabbisogno energetico del sito produttivo di bakery ingredients di Cologne.

Nel piano dei prossimi anni, AB Mauri ha previsto ulteriori importanti investimenti alla ricerca continua di ottimizzazione dei processi produttivi più complessi, investendo sistematicamente su tecnologie che consentono una maggiore efficienza energetica come quella dei blowers per la generazione di aria necessaria ad ossigenare la fermentazione, fase principale della coltivazione del lievito.

AB Mauri agisce con rigore per un uso responsabile delle risorse naturali evitando sprechi ed investendo sistematicamente in tecnologie all’avanguardia.

Ne è un esempio l’impianto di trattamento delle acque reflue, recentemente ampliato presso lo stabilimento di Casteggio, volto a ridurre la concentrazione di carico organico presente nei reflui e generati dalla separazione del lievito dai brodi di coltura necessari alla sua moltiplicazione. L’impianto, considerato tra i più efficienti tra i 50 stabilimenti AB Mauri nel mondo, permette la rimozione di azoto e COD del 70% in più rispetto alla fase anaerobica.